Ballata di una fuga

BALLATA DI UNA FUGA

 

Dicevan’ tutti che era morto

Sotto il fuoco nemico

Il suo fucile fu trovato

A casa di un vecchio amico

Era una notte colorata

Da spari missili e bengala

La fuga durò meno di un ora

Ma all’appello lui mancò

 

In ginocchio e poi il saluto

con un segno di croce

non c’era tempo per rimpianti

bisognava scappare

la gente ormai lo pregherà

qualcuno lo rimpiangerà

ma il suo tempo passato a lottare

gli costò la libertà

 

Ormai gli anni son passati

Lo credevamo spacciato

Da quella notte di terrore

Lui non si era salvato

x 2  [ Invece sono ancora qua

[ A sogniar la libertà

[ Domani torno a casa mia

[ col cappello di Hochimin