Io non ci stò

IO NON CI STO

 

Quella sbarra bianca e rossa

che segna il limite invalicabile

se riesci a passarla una volta

per tutta la vita non ne uscirai più

 

E’ già scritto nel regolamento

che dalla nascita sei già segnato

quando arriva il giorno del giudizio

senza reato un anno ti toccherà

 

Se sei abile o imbranato

Che cosa importa sei già fregato

Se l’invidia non ti tradisce

forse l’incubo prima o poi finirà

 

lo diceva anche mio nonno

non ti fidar dell’altrui coscienza

chi ti a liberato per un giorno

il resto degli anni ti sacrificherà

 

Se non trovi l’alternativa

a questo sporco lurido intreccio

sorridi e insegui il tuo destino

che da imboscato te la caverai

 

E’ già scritto nel regolamento

che dalla nascita sei già segnato

quando arriva il giorno del giudizio

senza reato un anno ti toccherà

 

Invece no ! io non ci sto

In questa gabbia di pazzi non ci sto !

Invece no ! io non ci sto.

Tra baffi, greche e binari non ci sto.